Preparazione al Natale: malinconia o felicità?

[download]

 
Ogni anno è sempre la stessa storia: gli amanti del Natale vorrebbero tirar fuori dalla cantina luci e albero al cambio dell’ora legale.  I non amanti del Natale, invece difendono l’idea che “la casa non va addobbata a novembre, ma come da tradizione dall’8 dicembre in poi”.
Così, se qualcuno già impacchetta regali, qualcun altro non compra un regalo  prima del 24 mattina: una vera e propria regola per i non amanti della festa di Babbo Natale. Ma decorare casa prima ha i suoi benefici e a confermarlo sono gli esperti, stabilendo che chi prepara gli addobbi natalizi in anticipo è più felice degli altri.
Steve McKeown, psicologo e fondatore della McKeown Clinic, ha infatti spiegato che immergersi nell’atmosfera del Natale fa mantenere i contatti con il bambino che è in noi, facendo sembrare più lontani le responsabilità e i problemi della vita adulta: “Benché possa esserci una percentuale di ragioni sintomatiche per cui qualcuno voglia ossessivamente addobbare casa in anticipo, nella maggior parte dei casi si tratta di motivazioni nostalgiche o per resuscitare la magia del Natale. In un mondo pieno di stress e ansia la gente associa ciò che è correlato al Natale alla felicità, evocando forti sentimenti legati all’infanzia. Le decorazioni sono semplicemente un’ancora alle emozioni e all’eccitamento di quando eravamo bambini”.
Secondo una ricerca scientifica pubblicata sul Journal of Environmental Psychology appendere i festoni alla parte esterna delle porte di casa aiuterebbe addirittura a mantenere un buon rapporto coi vicini e a essere più amichevoli.

Anche la psicologa Deborah Serani crede che decorare la propria casa in anticipo crei un cambiamento neurologico, che può effettivamente produrre felicità. Qualsiasi cosa che ci porta al di fuori della nostra normale abitudine, della nostra quotidianità, viene segnalata ai nostri sensi, i quali percepiscono se è piacevole o meno. Riempire la casa con brillanti e colorate decorazioni natalizie aumenterà la dopamina, l’ormone del benessere, regalandoci quello stato che potremmo definire di felicità. Il fatto che sia proprio il Natale a regalarci più gioia, non stupisce: i colori sono luminosi, le luci evidenziano positivamente anche gli angoli della casa più tristi, facendola risaltare, rendendola forse più accogliente del solito.

Il Natale però qualche volta rende infelici. Chi non ama il Natale tendenzialmente non ne ha un buon ricordo; non ha recuperato o ha perso la capacità di provare le emozioni che vengono attribuite all’infanzia e che dovremmo poter custodire per tutta la vita. Se abbiamo sperimentato rapporti sani, la nostra infanzia sarà stata quasi sicuramente felice. In caso contrario, questi sentimenti si possono recuperare con delle nuove relazioni che rassicurino, relazioni in cui si impara a prendersi cura gli uni degli altri in una dimensione di amore disinteressato. Va detto anche che il Natale può portare con sé la nostalgia delle persone che non ci sono più o della spensieratezza che non si ha più. La nostalgia, in questi casi, può essere addolcita dalla presenza di persone care, dai bambini.  Si trasforma invece in malinconia quando non ci sono il calore e queste presenze di conforto. A quel punto, si ricorda solo quello che si è perso e questo può far sentire ancora più soli.
 
GLOSSARIO
CANTINA: stanza dove si mettono oggetti non utilizzati
ADDOBBARE: decorare
ORA LEGALE: convenzione di spostare avanti di un’ora le lancette degli orologi di uno Stato
NASTRO: fiocco
IMMERGERSI: dedicarsi
BENCHÈ: sebbene, nonostante
RAGIONI SINTOMATICHE: ragioni che indicano un fatto
OSSESSIVAMENTE: pensiero ricorrente
RESUSCITARE: ridare vita
CORRELATO: collegato
ÀNCORA: persona o cosa a cui si ricorre per essere aiutati in caso di necessità
TENDENZIALMENTE: indicativamente
CAPACITÀ: abilità
NOSTALGIA: malinconia
ADDOLCITA: resa piu’ dolce
CONFORTO: sollievo, consolazione
 
 
 
DOMANDE
 
1) Avete già cominciato a decorare casa con tutti gli addobbi natalizi?
2) Vi considerate amanti del Natale?
3) Secondo gli esperti , decorare la casa prima ha dei benefici, quali? Ne avete sperimentato qualcuno?
4) Cosa significa per voi festeggiare Natale? Vi vengono in mente dei ricordi legati alla vostra infanzia?
5) Qual’é la vostra decorazione preferita? Avete degli addobbi speciali?
6) Tradizionalmente in Italia si comincia a mettere gli addobbi l’8 Dicembre per la festa dell’Immacolata insieme a tutta la famiglia. Voi con chi addobbate la casa? E quando cominciare a farlo?
7) La maggior parte della gente associa Natale alla felicità. Perché? Decorare la casa rende felici? E farlo prima rende più felici? Cosa ne pensate?
8) A qualcuno invece Natale da proprio l’effetto opposto: tristezza, malinconia e  infelicità. Può una festa rendere infelici?
9) In quali altre feste addobbate la casa con decorazioni a tema?
10) Per quanto tempo tenete addobbata la vostra casa? Smontare le decorazioni natalizie vi fa provare la stessa gioia che provate quando le montate?